GDPR, cos’è il “legittimo interesse” e come si app…

Il nuovo regolamento privacy GDPR cambia qualcosa …

Documento informatico, come cambia con il nuovo CA…

Per la prima volta, con il testo appena andato in …

Cad, ecco il nuovo ruolo di Spid (anche con blockc…

Con il nuovo Cad appena andato in Gazzetta Ufficia…

Bitcoin, tutti i nodi da sciogliere nel 2018

La scalabilità e i fork in gioco. Il bisogno di re…

ICO Initial Coin Offering: una ricostruzione giuri…

Le ICO vanno di moda oppure sono destinate ad esse…

Cibersicurezza su vasta scala, come la Ue riorgani…

La nuova politica per la cibersicurezza dell'Union…

Blockchain e Pubblica Amministrazione

Su agendadigitale.eu è stato pubblicato il mio art…

Blockchain, i tre approcci per governarla

Anche su Agendadigitale.eu è stato ripreso l'artic…

«
»

Cad, ecco il nuovo ruolo di Spid (anche con blockchain)

Con il nuovo Cad appena andato in Gazzetta Ufficiale, in conseguenza delle novità sul documento informatico, l’identificazione del firmatario non è più unicamente affidata alla presenza di un certificato elettronico o all’associazione ex ante di una firma elettronica avanzata al firmatario stesso. Si attribuisce all’AgID un potere generale di stabilire i requisiti affinché un processo di identificazione informatica possa dar luogo alla creazione di firme elettroniche con valore pari a quelle già oggi conosciuto nel nostro ordinamento.

Sul tema sono state pubblicate alcune mie considerazioni, fatte con il collega Niccolò Travia, su agendadigitale.eu.

Qui in testo dell’articolo “Cad, ecco il nuovo ruolo di Spid (anche con blockchain)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: