Cibersicurezza su vasta scala, come la Ue riorganizza la difesa

La nuova politica per la cibersicurezza dell'Unione Europea Attacchi informatici sempre più mirati e su vasta scala hanno spinto l’Ue ha…

Blockchain e Pubblica Amministrazione

Su agendadigitale.eu è stato pubblicato il mio articolo su "Blockchain e PA: i casi d'uso a vantaggio di trasparenza e…

Blockchain, i tre approcci per governarla

Anche su Agendadigitale.eu è stato ripreso l'articolo sull'intervento sulla blockchain tenuto in occasione del ForumPA 2017. Il titolo sintetizza gli approcci…

Intervento a ForumPA2017 sulla governance della blockchain

Vi segnalo il testo del mio intervento sulla governance della blockchain e sulle sue possibili applicazioni nella pubblica amministrazione italiana che…

Spid, per la sicurezza bisogna cambiare il sistema di riconoscimento

In merito alle recenti vicende relative alla presunta falla nel sistema di riconoscimento per il rilascio di un'identità digitale SPID…

«
»

Dispositivi per firme e sigilli eIDAS

La Commissione Europea il 25 aprile 2016 ha adottato la decisione di esecuzione n. 2016/650 con cui ha identificato le norme tecniche applicabili ai dispositivi sicuri per firme elettroniche qualificate e sigilli elettronici qualificati in base al Regolamento eIDAS.

Qui trovate il testo dell’atto.

Ricordando che il Regolamento eIDAS entrerà in vigore il prossimo 1 luglio 2016, e che molte previsioni prevedono l’emanazione di atti di esecuzione della Commissione Europea con indicazione delle norme tecniche da osservare per i vari servizi fiduciari, si può immaginare che da qui all’entrata in vigore vi saranno ulteriori provvedimento del tipo di quello adottato.