La Pec per inviare fatture elettroniche: ecco perc…

L’uso della PEC consente in maniera più sicura e t…

Il decalogo sulla PEC pubblicato su Corriere.it

E' stato pubblicato su Corriere.it il decalogo sul…

Smart Contract ed obbligazioni contrattuali: forma…

E' stato pubblicato su blockchain4innovation.it un…

Nuovo schema di decreto Gdpr, che cambia: soggetti…

Un analisi dello schema di adeguamento del Codice …

Valutazione di impatto GDPR (DPIA), impariamo dagl…

Il Garante privacy belga ha pubblicato gli elenchi…

3 maggio 2018: seminario gratuito in Camera di Com…

Il 3 maggio 2018 dalle 14:00 alle 18:00 si svolger…

Intelligenza artificiale, la via dell’Europa su re…

Su agendadigitale.eu un mio intervento sulla strat…

GDPR e eIDAS spingeranno le PA italiane verso SPID…

Per rispettare GDPR e eIDAS le PA saranno costrett…

«
»

GDPR, cos’è il “legittimo interesse” e come si applica al marketing diretto

Il nuovo regolamento privacy GDPR cambia qualcosa per fare attività di direct marketing (soprattutto online)?

Il concetto di “legittimo interesse” del titolare, non presente nell’attuale Codice Privacy italiano, può consentire di trattare i dati senza il consenso dell’interessato?

Su Agenda Digitale potete trovare un mio approfondimento su questa tematica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: