‘La norma su blockchain e smart contract? Spiego g…

Una mia breve intervista con Luigi Garofalo sull'e…

Gli illeciti delle software house di fatturazione …

Tutte le scorrettezze che fanno produttori di soft…

Blockchain: il decreto semplificazioni aumenta la …

L'11 dicembre 2018 è stato pubblicato un articolo …

L’Italia prova a normare gli smart contract, ecco …

Le norme sulle tecnologie basate sui registri dist…

Regole per l’intelligenza artificiale, come si muo…

La Ue è in prima linea nel definire principi etici…

Fatturazione elettronica, tutta la privacy dopo l’…

Nella fatturazione elettronica sono esonerati, per…

Rivoluzione PagoPA e in Agid-Team Digitale, ecco c…

Tutte le novità (e gli effetti) del decreto Se…

Blockchain, ecco l’efficacia in Italia dopo il dec…

L’attuale testo del decreto dà valore giuridico a…

«
»

GDPR, cos’è il “legittimo interesse” e come si applica al marketing diretto

Il nuovo regolamento privacy GDPR cambia qualcosa per fare attività di direct marketing (soprattutto online)?

Il concetto di “legittimo interesse” del titolare, non presente nell’attuale Codice Privacy italiano, può consentire di trattare i dati senza il consenso dell’interessato?

Su Agenda Digitale potete trovare un mio approfondimento su questa tematica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: