‘La norma su blockchain e smart contract? Spiego g…

Una mia breve intervista con Luigi Garofalo sull'e…

Gli illeciti delle software house di fatturazione …

Tutte le scorrettezze che fanno produttori di soft…

Blockchain: il decreto semplificazioni aumenta la …

L'11 dicembre 2018 è stato pubblicato un articolo …

L’Italia prova a normare gli smart contract, ecco …

Le norme sulle tecnologie basate sui registri dist…

Regole per l’intelligenza artificiale, come si muo…

La Ue è in prima linea nel definire principi etici…

Fatturazione elettronica, tutta la privacy dopo l’…

Nella fatturazione elettronica sono esonerati, per…

Rivoluzione PagoPA e in Agid-Team Digitale, ecco c…

Tutte le novità (e gli effetti) del decreto Se…

Blockchain, ecco l’efficacia in Italia dopo il dec…

L’attuale testo del decreto dà valore giuridico a…

«
»

Startup: niente più notaio

E’ di oggi la notizia (reperibile qui) circa la firma dal parte del ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, del decreto che introduce la possibilità di costituire una startup innovativa mediante un modello standard tipizzato con firma digitale, ferma restando la possibilità di costituire la società per atto pubblico.

Ora si attende il successivo decreto direttoriale con cui verrà approvato il modello informatico e la modulistica per la trasmissione e iscrizione al Registro delle imprese, direttamente compilabile online.

Gli atti potranno essere redatti direttamente dai soci della startup oppure avvalendosi dell’Ufficio del Registro delle imprese che autenticherà le sottoscrizioni e procederà in tempo reale all’iscrizione, permettendo la nascita della società contestualmente all’apposizione dell’ultima firma.

Almeno per le Startup, quindi, la procedura di costituzione della società si semplifica notevolmente, eliminando i costi oggi previsti per la redazione dell’atto pubblico e consentendo l’immediata costituzione della società.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: